Secondo l’ANABIC in Italia il 99,7% dei bovini è allevato con sistemi recenti di allevamento, solo uno 0,4% di bovini viene ancora allevato con gli antichi metodi pastorali…..

Ecco l’Unica Carne Proveniente da Bovini Allevati in Maniera Tradizionale e che Pascolano tutto l’Anno secondo gli Antichi Metodi Pastorali

Questa è una razza bovina rustica, che si può allevare solo alla vecchia maniera. Non si lascia tenere in stalla o peggio ancora in allevamenti intensivi. Ecco perché vive in una delle regioni meno tecnologiche d’Europa: la Basilicata

Non è carne proveniente da allevamenti intensivi o moderni

Non è carne proveniente da vacche che assumono estrogeni, ormoni e mangimi OGM

Non è carne proveniente da vacche che passano la loro vita in un recinto o al chiuso

Si tratta di carne proveniente da allevamenti gestiti alla maniera "antica" da veri pastori che la notte dormono all’aperto sotto le stelle e che portano le vacche in giro in cerca della migliore erba da mangiare (anche in pieno inverno!)

Sono Valerio Quatrano, un appassionato consumatore di carne. Ma negli ultimi anni dopo lo scandalo della mucca pazza, l’influenza aviaria, il virus della suina avevo deciso di limitare fortemente l’acquisto di carne. 


ANCHE A TE ESCE ACQUA DALLA CARNE? Quando compri la carne al supermercato durante la cottura più d'una volta mi è capitato di doverla mangiare bollita nonostante l’avessi messa sulla piastra per arrostirla. Ti è mai capitato? Esce acqua dalla carne. Ne esce talmente tanta che la carne anziché cuocersi sulla piastra viene bollita!


Ma perché accade? La colpa è di questa cosetta qui sotto:

La carne viene riempita di ormoni ed estrogeni che la gonfiano e la fanno sembrare più grande e succosa, il problema è che viene gonfiata con elementi artificiali e dannosi che vanno a finire nel tuo intestino.


Ufficialmente estrogeni e ormoni della crescita sono vietati, ma non c’è da fidarsi. Solo qualche anno fa sono stati scoperti 26 allevatori italiani che gonfiavano le bistecche con steroidi cinesi. Chissà quanti altri ce ne sono che riescono a sfuggire ai controlli.

Il tuo macellaio può essere il più serio del mondo ma non ha nessun controllo sulla carne che compra. Non ha alcun controllo sulla filiera, ti rifila quello che trova al prezzo migliore!


La domanda è: la qualità della carne che compri è abbastanza elevata?


Non c’è bisogno che assumi un team di esperti per analizzare la tua carne, basta fare un piccolo test. Se la tua carne presenta una di queste caratteristiche vuol dire che è di pessima qualità:


Il sapore non ti lascia estasiato ogni volta che la mangi = La carne è buonissima e se non ti lascia estasiato vuol dire che è di pessima qualità, c’è poco da fare.


Esce acqua durante la cottura sulla piastra = Se esce acqua tanto da bollire vuol dire che viene gonfiata con qualche sostanza


Diventa sfilacciata quando viene bollita = la carne che proviene da un bovino sano non si sfilaccia mai.


Se il colore è sul rosso chiaro (molto simile alla carne di maiale per intenderci) con molta probabilità viene trattata oppure i bovini assumono beta agonisti/beta bloccanti per limitare l'aggresività dei maschi.


Se invece la tua carne non presenta queste caratteristiche puoi passare alla seconda parte del test. 


Sai da dove viene, cosa mangia, quando è stata svezzata, quanto tempo ha passato in un capannone al buio? E' importante avere queste risposte. Sono queste le informazioni che ti permettono di stabilire in modo incontrovertibile la qualità della carne che mangi.


Vabbè ma il mio macellaio è sicuro. Mi fido di lui!!!!

Il problema è che l’attuale sistema di vendita della carne non funziona. Gli allevatori sono messi in competizione gli uni con gli altri. La grande distribuzione, che si mangia la maggior parte dei profitti ai danni degli allevatori, premia unicamente chi fa il prezzo più basso. 


La grande distribuzione è quella che fa il bello e cattivo tempo perché gli allevatori non hanno i mezzi per vendere la carne direttamente. Quindi quelli che offrono prezzi più bassi sopravvivono mentre gli altri falliscono.


In questa spirale negativa in cui sopravvive solo chi fa il prezzo più basso, gli animali vengono allevati con metodi intensivi, con cibo scadente e sempre al risparmio.


Gli animali, in queste condizioni:


  • Vivono in condizioni stressanti (aumento di tossine che poi ci mangiamo noi), 
  • Vengono fatti crescere il più velocemente possibile o svezzati prematuramente 
  • Vengono tenuti in recinti al chiuso, senza mai vedere un filo di luce.
  • Hanno fortissime carenze di vitamina D3 e Omega 3
  • Vengono nutriti con mangimi scadenti (il caso della mucca pazza scoppiò per questo motivo)


…. Poi finiscono nel tuo piatto e dritti nel tuo intestino. Ecco che noi finiamo per mangiare animali malaticci e deboli.

La sola ed unica verità del perché la carne fa schifo!!!!

Stando ai dati ufficiali l’Italia è il primo produttore al mondo di prodotti biologici


Il problema è che la maggioranza delle etichette che troviamo sui generi alimentari che fanno pensare all’agricoltura/allevamento biologico in realtà non hanno nulla a che fare coi prodotti biologici. Servono solo a ingannare il consumatore.


Infatti ci sono numerose aziende che volutamente sfruttano sinonimi del termine “biologico” per far passare l’idea che il proprio prodotto sia biologico senza che lo sia. 


Per esempio il termine “biotech” è uno dei più ingannevoli. 


“Biotech” sembra essere un nome molto amichevole che fa pensare a moderni allevamenti che conciliano l’allevamento biologico con la modernità. In realtà per biotech si intendono le aziende che effettuano trasformazioni genetiche!!!!

...MA PER FORTUNA ESISTE LA CARNE BIOLOGICA! (???)

Si ci sono controlli, ma sono molto blandi. Infatti perché un’azienda possa definirsi biologica deve farsi certificare da un ente regionale. Il problema è che gli enti regionali che certificano le aziende vengono pagati dalle stesse aziende!!!!! 


In pratica le aziende che vogliono farsi certificare pagano una quota annuale. 


Il controllato paga il controllore???!!!! 


Il mercato chiede sempre più “biologico” e le aziende si lanciano in massa per avere queste certificazioni. Ci sono produttori che in due mesi hanno ottenuto la certificazione biologica, quando invece la trafila sarebbe dovuta durare almeno 2 anni. Inoltre non tutti i certificatori sono uguali e non sono immuni da pressioni esterne.

---->> DIAMINE! Non ci sono controlli?? <<----

E in tutto questo lo Stato che fa?


L’ufficio repressioni e frodi del Ministero dell’agricoltura è composto da circa 294 ispettori che si occupano di controllare non solo il biologico ma tutti i settori dell’agroalimentare italiano. Troppo pochi per garantire controlli efficaci.

.....TUTTE LE SPORCHE MAGAGNE, MAI RIVELATE, DELLE AZIENDE “BIOLOGICHE”

MAGAGNA 1: C’è un curioso fenomeno nel mondo dell’allevamento italiano, ci sono gli allevatori che producono sia carne biologica che carne non biologica. La domanda che sorge spontanea è la seguente: chi mi garantisce che il bovino allevato biologicamente non abbia mai ricevuto un trattamento “non biologico”? Per fortuna alcuni enti di certificazione vietano che l’allevatore possa fare sia produzione biologica che convenzionale, ma altri enti invece non pongono alcun divieto.


Per esempio, come ha denunciato la trasmissione Report, è capitato che allevatori convenzionali (TENEVANO LE GALLINE NELLE BATTERIE) abbiano avuto la certificazione di biologico!!!!

MAGAGNA 2: Alcuni produttori agroalimentari che usano tecniche convenzionali non biologiche per godere della moda del biologico si sono inventati degli interessanti trucchetti. Non possono usare il termine “biologico” perché altrimenti potrebbero essere denunciati per truffa e allora traggono in inganno il consumatore scrivendo “prodotto non trattato”, “agricoltura ragionata” e un’altra miriade di frasi inutili che non vogliono dire assolutamente nulla. Il consumatore è tratto in inganno e compra spazzatura con un prezzo maggiorato.


MAGAGNA 3: Poniamo il caso che un allevatore si metta di impegno e realmente crei un’azienda biologica. Che succede se i vicini applicano un’agricoltura o allevamento convenzionale non biologico? Infatti è stata rilevata, in alcuni casi, la presenza di pesticidi e funghicidi (pericolosi e cancerogeni) negli allevamenti e nelle agricolture vicine ad aziende biologiche, annullando completamente l’effetto benefico del biologico..


MAGAGNA 4: Gli allevamenti biologici sono molti in Italia e devono rispettare dei criteri abbastanza rigorosi di trattamento degli animali. Ma c’è un problema. Questi allevamenti biologici sono anch’essi pressati dalla grande distribuzione e dai supermercati. Questi si rivolgono agli allevatori che producono a prezzi sempre più bassi. Ecco perché diventa necessario rivolgersi ad allevatori/pastori che sono completamente fuori dal circuito della grande distribuzione.


STO DICENDO CAZZATE?

Noi italiani ci ripetiamo che l'Italia è uno dei paesi con la più alta concentrazione di aziende biologiche in Europa. E' una cazzata!


Ci sono molte aziende biologiche perché i controlli sono penosi e tutti possono permettersi di definirsi "bio".

Ne vuoi la prova?

Se ci sono così tante aziende biologiche, mi spieghi come è possibile che l'Italia sia il paese con la maggiore diffusione al mondo del batterio MRSA


Secondo l’autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) il batterio Mrsa è un superbatterio nato negli allevamenti intensivi a causa delle enormi dosi di antibiotici somministrate agli animali. Oggi questo batterio, insieme ad altri microrganismi resistenti ai medicinali, uccide 25.000 esseri umani all'anno. Solo in Europa!


L'Italia è il paese con la maggiore diffusione di tale batterio. La sua diffusione è indice di quanto sia malato l'allevamento italiano.


Questo dato dimostra che l'Italia è stracolma di allevamenti intensivi e di aziende falsamente "bio" che in realtà avvelenano i propri animali con antibiotici, estrogeni e pappe industriali!

QUINDI ANCHE IL BIOLOGICO NON E’ SICURO???!!!


ERO ARRIVATO AL PUNTO DI COMPRARE CARNE SOLO UNA VOLTA A SETTIMANA


Mi stavo quasi per trasformare in vegetariano a causa della pessima qualità della carne che si comprava in macelleria.


LA SOLUZIONE APPARVE DURANTE UN VIAGGIO IN UNA TERRA ABBANDONATA

Ti direi una bugia se ti dicessi che mi sono messo a cercare una carne di qualità. In realtà mi limitavo a mangiarne il meno possibile. E’ stato piuttosto per un caso che mi sono imbattuto in una terra quasi del tutto abbandonata dalla civiltà, mi riferisco alla dimenticata Basilicata.


Ero in un ristorante lucano e mangiai una carne morbidissima che si sciglioeva in bocca.Era estremamente saporita e delicata al contempo. Un esperienza quasi mistica. Mi precipitai dal gestore per chiedergli come si chiammasse quella carne. Fu così che scoprii l’esistenza della carne Podolica.


Successivamente venni a sapere che questi pastori allevavano le vacche nella maniera tradizionale, come si faceva nel 1600. Ogni inverno facevano fare a questo bovino la “transumanza”: un viaggio di 5 mesi verso terre più floride dove poter nutrire le vacche nel modo antico.

ATTENZIONE QUESTA E’ UNA TERRA DIMENTICATA DA DIO


Probabilmente adesso ti faccio storcere il naso, ma sono convinto che sia stata una fortuna che questa terra sia stata dimenticata dall’uomo e da Dio perché oggi viene prodotta la migliore carne di tutta Europa, sana e allevata come gli antichi.

Questa razza, allevata prevalentemente secondo un sistema pastorale, per secoli è stata usata solo come animale da lavoro. Ciò l’ha salvata dalla violenta industrializzazione che invece ha colpito l’allevamento italiano ed europeo. Infatti nel tempo si è affermata come un bovino rustico in grado di sopravvivere negli ambienti più difficili. Per cui i contadini la lasciavano libera a pascolare e nutrirsi dell’erba che trovava.


Da questa razza originaria poi sono nate altre razze molto pregiate come la Chianina e la Maremmana, che sono le sorelle minori della Podolica. Queste hanno avuto una migliore fortuna in termini di fama, ma la qualità della carne e il sapore è assolutamente inferiore.

Cos'è la Razza Podolica?

Il nome di "podolica" attribuita a questa razza viene dal greco "podo" che vuol dire piede. E' una razza che cammina da secoli e che ogni anno effettua la cosiddetta transumanza (un lungo viaggio lungo gli Appennini) che dura 6 mesi.


Nessun altra razza bovina effettua una transumanza così lunga e "antica".

Perché si chiama Podolica?

MA IO NON HO MAI SENTITO PARLARE DELLA CARNE PODOLICA!


In pratica non ne hai mai sentito parlare perché su 5.800.000 in Italia ci sono solo 24.000 vacche podoliche. Questo significa che la razza podolica in Italia rappresenta solo lo 0,4% del patrimonio bovino. Come puoi averne sentito parlare? E’ praticamente sull’orlo dell’estinzione!!!


Inoltre non ne hai mai sentito parlare proprio perché è una razza che è rimasta fuori dal circuito commerciale tradizionale per anni. E’ relegata nelle regioni del Sud e viene venduta nei mercati locali.


Poi ci chiediamo perché ci sono tanti centenari nelle campagne del Sud Italia….


Diamine, mangiano molto meglio di noi!

La carne Podolica è di qualità e sapore nettamente superiore alle altre carni perché i bovini podolici sono allevati in maniera tradizionale, come si faceva in epoche antiche:

  • I vitelli restano al pascolo con le nutrici
  • Si nutrono di erba e fieno
  • Camminano per chilometri in spazi aperti
  • In Inverno effettuano la transumanza (si spostano in pianura alla ricerca di erba fresca)
  • Sono tenute all’aperto
  • Non assumono estrogeni e ormoni
  • Non essendo ammassate le une sulle altre in spazi chiusi non devono prendere tonnellate di antibiotici per prevenire le epidemie
  • Non mangiano cibo OGM o farine animali
  • Non hanno alcuna possibilità di incrociare pesticidi e altri additivi perché vivono in aree remote dove è impossibile l'agricoltura intensiva

In un tipo di allevamento dove vitelli e madri vengono tenuti insieme alla mandria si rispetta anche il ciclo vitale degli animali. Potrebbe sembrare un discorso da animalisti sfegatati, ma è assolutamente importante che gli animali vivano una vita felice.


La felicità dell’animale è importante per due aspetti: la carne risulta essere più buona, ma soprattutto è una questione etica. Vengono allevati per essere mangiati, almeno nel corso della loro vita devono vivere senza soffrire.


Questo rispetto dell’animale fa si che il sistema di allevamento pastorale della Podolica sia di qualità superiore agli altri sistemi di allevamento.


I 5 MOTIVI PER CUI LA PODOLICA E’ MEGLIO DELLE ALTRE CARNI

Anche nell’allevamento biologico più puro i bovini restano tutta la loro vita in un recinto, non viaggiano affatto. La Podolica invece effettua vere e proprie migrazioni (si chiamano “transumanze”). Ogni inverno il pastore le porta a pascolare a chilometri di distanza in aree più verdi dormendo insieme a loro sotto le stelle.


Ciò fa in modo che gli animali non abbiano nessuno stress e possano godere appieno della loro vita. Il risultato è che la carne è più buona e non ci sono tossine.


Molte ricerche dimostrano che la salubrità della vita ed il benessere degli animali si riflettono nella bontà della carne che risulta qualitativamente superiore rispetto a quella degli animali allevati in stabulazione fissa (in recinti chiusi o in celle superproduttive).

Gli allevatori di vacche podoliche vengono anche chiamati i cowboy italiani poiché viaggiano insieme alla loro mandria per chilometri, spesso seguendola a cavallo.

Podolica: l'unica razza che fa una transumanza di 6 mesi

Moreno Conte, Acquirente

Ottima carne!

Mi è arrivata la carne podolica via corriere privato. In 30 ore il pacco è arrivato a casa mia. All'interno del pacco la temperatura era molto bassa, la carne si è conservata perfettamente.

La carne mi è arrivata a Milano in pochissimo tempo in ottime condizioni. Molto soddisfatto del servizio impeccabile

Luca Taglialatela, Acquirente

Servizio e carne eccellenti!

Solo a queste condizioni la carne rossa fa bene e previene le malattie


La libertà di muoversi su ampie superfici (decine o centinaia di ettari) conferisce qualità muscolari uniche, che, associate alle caratteristiche genetiche della razza, permettono di ottenere carni magre, ricche di acidi grassi insaturi e polinsaturi, con bassa percentuale di acidi grassi saturi.


I principali effetti positivi di questi grassi sull’uomo sono la prevenzione di alcune patologie come l’arteriosclerosi, il cancro al seno e quello al colon. Inoltre mantengono bassi i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue, prevengono il diabete e contribuiscono a rinforzare il sistema immunitario.


La carne rossa fa benissimo! E’ fondamentale all’organismo! A patto, però, che sia sana!!!


Inoltre ogni 6 mesi faccio effettuare un controllo da un laboratorio specializzato su un campione di carne che compro dagli allevatori lucani. In questo modo monitoro periodicamente lo stato della qualità della carne che ti arriva a casa.

Ogni 6 mesi controllo personalmente la qualità della carne presso un laboratorio specializzato

Con il Sistema 4FREDDO© la Carne Arriva in 48h a Casa tua Restando Fresca

La spedizione viene effettuata tramite un corriere privato che assicura l’arrivo della carne nell’arco di 48h ore dalla spedizione. La carne viene spedita in imballaggi sotto vuoto e in scatole refrigerate e imballate che assicurano il mantenimento del freddo molto a lungo.


Ho adottato il sistema 4FREDDO© e ho personalmente fatto numerosi TEST, la carne arriva sempre fresca e in perfette condizioni. La combinazione carne sottovuoto + ghiaccio artificiale non tossico Polar Icegel + cartone a doppia onda + polistirolo 1 mm mantiene la carne freschissima per lungo tempo.


Quando ti arriverà la scatola potrai notare da solo come la scatola sia ancora fredda all’interno. 


LA SPEDZIONE E' GRATUITA SOPRA I 100 EURO DI ORDINATIVO

Se la carne non ti piace puoi fare affidamente sulla GARANZIA "CARNE ASSICURATA". Hai la garanzia che ti restituisco i soldi dell’acquisto e della spedizione se la carne che hai mangiato non ti piace. 


Tu devi solo ordinare il pacco e provare la carne, se non ti piace ti riprendi i soldi spesi.


Se la carne non ti soddisfa, mi telefoni(+0973 29 62 74), mi spieghi perché non ti è piaciuta e io ti restituisco fino all’ultimo centesimo senza fiatare.


Perché lo faccio, sono pazzo? Non sono pazzo, lo faccio perché preferisco perdere qualche decina di euro che avere un cliente insoddisfatto che mi faccia pubblicità negativa per tutta la vita e diventi una spina nel fianco.

Sono così sicuro della qualità di questa carne che se non ti piace ti restituisco i soldi.

E Infine.......

I primi 20 euro di carne te li offro io. Potrai usarli per fare un ordine inserendo il codice PRIMORDINE dal sito web www.carnepodolica.com oppure chiamando al +0973 29 62 74 

TI REGALO 20 EURO SUL PRIMO ORDINE